I dintorni

La natura è infinitamente ricca.
Lei sola è il grande artista.

Lagundo nella zona di Merano & Dintorni

Il paese di Lagundo è adagiato, al margine della conca meranese, sulle ripide pendici del Gruppo di Tessa.
Da Lagundo si gode una vista splendida sulla vicina città di Merano, su vigneti, campi di mele e sulle montagne circostanti.

Chiesa parrocchiale
La chiesa parrocchiale di San Giuseppe è una delle più belle e moderne dell’arco alpino, esempio sublime di architettura contemporanea.
Inaugurata nel 1977, la chiesa si distingue per la ricca simbologia. Otterrete informazioni sulla chiesa e il suo arredo nella canonica o all’associazione turistica.

Convento di Maria Steinach
La chiesa paleogotica di Maria e il convento Maria Steinach furono costruiti nell’anno 1241 per volere della contessa Adelheid, figlia del conte Albert von Tirol. La struttura “meditativa” è gestita dalle suore domenicane.

Vecchia chiesa parrocchiale
La vecchia chiesa parrocchiale, dedicata ai santi Ippolito ed Erhard presenta tre periodi stilistici: romanico, gotico e barocco. Sia all’esterno che all’interno vi si trovano numerosi tesori che illustrano la movimentata storia e le correnti artistiche nel Tirolo.

Chiesa di St. Ulrich - Plars di Sopra
La bella chiesa di St. Ulrich, in stile tardo gotico, compare per la prima volta in un documento dell’anno 1493, ma è sicuramente più antica.

Testa di ponte e argine in muratura
Nel 1776, l’imperatrice Maria Teresa fece erigere un argine di protezione contro le inondazioni dell’Adige. La struttura è visibile ancora oggi. Nelle immediate vicinanze si trova una cappella costruita sui resti di una testa di ponte della storica „Via Claudia Augusta“.

Menhir
Queste pietre di culto risalgono a 3000 anni fa. I menhir rinvenuti a Lagundo si trovano ora al museo civico di Bolzano.

Merano dintorni
Lagundo
Castel Foresta

La città di cura di Merano

Merano, terra di affascinanti contrasti: “flair” meridionale, piante esotiche sullo sfondo dei 3000 incappucciati di neve, vicoli medievali, porte e mura della città, eleganti ville in puro stile liberty, edifici sacri delle più diverse confessioni, grandiosi giardini e parchi.

Emozione Merano
Il centro di Merano è un invito allo shopping sotto i portici, a indugiare sulla Passeggiata Lungo Passirio o per scoprire numerose attrazioni e scorci suggestivi. Un fitto calendario di manifestazioni sa soddisfare i gusti più svariati con un’offerta completa in ogni stagione.

Passeggiare a Merano
Le passeggiate d’inverno e d’estate sono, insieme alle passeggiate Gilf e Tappeiner, le più belle e famose di Merano. I sentieri lungo i quali un tempo passeggiava Sissi, l’imperatrice d’Austria, sono costeggiati da piante tropicali e aiuole variopinte. Sia in estate che in inverno vi si trovano posticini tranquilli e soleggiati con panchine per riposare e ammirare il paesaggio. Tutt’intorno la conca meranese, si snodano i cosiddetti „Waalwege“, un tempo canali d’irrigazione costeggiati da sentieri, oggi trasformati in percorsi per comode passeggiate.

Merano by night
Scoprite la città di cura di notte, dopo che gli ultimi raggi di sole hanno “acceso” le vette delle montagne circostanti tingendo di luce magica il cielo. La chiesa parrocchiale illuminata al pari della facciata del Kurhaus – uno degli edifici di stile liberty più significativi nel sud delle Alpi e simbolo di Merano città di cura – costituiscono la tipica immagine di questa prestigiosa località turistica… un’emozione per gli amanti della notte e per i cuori romantici.
I portici di Merano Vista su Merano Il Kurhaus sul Passirio Il Kurhaus La chiesa parrocchiale La passeggiata Tappeiner  Il Waalweg

Portici di Merano
Merano
Merano
Kurhaus
Kurhaus e duomo
Passeggiate Tappeiner
Sentieri d'acqua

Le terme di Merano

Le terme situate nel cuore della città di cura, sono un’oasi di pace, distensione e benessere. Con esse il famoso architetto Matteo Thun ha reinterpretato la tradizione termale della città di cura. In estate vi troverete numerose vasche all’esterno e uno splendido parco col laghetto delle ninfee.
In inverno, gli ospiti della sauna si possono rinfrescare nel locale della neve oppure nuotare all’aperto nella vasca con sale marino riscaldata. Il settore SPA offre massaggi, bagni al siero di latte e ai vinaccioli, terapia aromatica… insomma tutto quello che promette distensione e rigenerazione.

therme Merano
therme Merano
therme Merano
therme Merano

I giardini di Castel Trauttmansdorff

Nei giardini di Castel Trauttmansdorff potrete ammirare piante di tutto il mondo, ma vi troverete anche le tipiche colture sudtirolesi. Diversi sentieri serpeggiano attraverso giardini acquatici e pensili, su per la pendice del monte fino al Giardino dei Sensi o al Giardino Giapponese, alla collina dei cactus e dei succulenti o ai gruppi di piante tipicamente meridionali come l’olivo e la vite.

L’amata meta escursionistica al margine orientale della città di Merano in Sudtirolo/Italia, sa entusiasmare per la varietà di impressioni che offre. Su una superficie di circa 12 ettari sono presenti oltre 80 allestimenti di giardini con piante di tutto il mondo. Con la loro straordinaria immagine paesaggistica, i giardini di Castel Trauttmansdorff si estendono in forma di anfiteatro naturale a terrazze, per un dislivello di oltre 100 m… con prospettive incantevoli sulle montagne circostanti e sulla città di cura di Merano; al contempo offrono una visione di mondi vegetali esotici e mediterranei.
Castel Trauttmansdorff con il Touriseum
In mezzo ai giardini si erge maestoso il castello Trauttmansdorff. La residenza signorile che vanta una storia di 700 anni, fu dimora dell’imperatrice Elisabetta d’Austria durante i suoi soggiorni di cura. Dal 2003, il castello ospita il Touriseum, il museo provinciale del turismo sudtirolese. Dal 2008 ha luogo nei locali in cui soggiornò l’imperatrice Sissi, una mostra permanente sulla sua presenza a Merano e al castello.

Giardini in continua metamorfosi
L’aspetto dei giardini cambia ogni settimana. La primavera introduce un mare di tulipani, seguiti da rododendri, peonie e rose. In estate splendono luminose le piante di lavanda, i fior di loto e le ninfee, mentre all’epoca del raccolto, si spiegano ovunque gli affascinanti colori tipici dell’autunno. Eventi: notti incantate con la migliore World Music, una gustosa prima colazione da Sissi, cocktail esotici in giardino e altro ancora.

castel trauttmansdorff
castel trauttmansdorff
castel trauttmansdorff

Hofer am Bach ·  Fam. Götsch  ·  Via Mair im Korn, 13  ·  I-39022 Lagundo/paese
hofer-am-bach@web.de · Tel: +39 0473 200875  ·  Fax: +39 0473 206786
IVA 01307640217  ·  Colophon / Privacy / Cookies

responsive website by onenandseven